Stagionatura, macinatura e confezionamento

Il caffè appena tostato non è adatto ad una infusione immediata. E' importante lasciar trascorrere non meno di 48 ore affinchè si completino quelle trasformazioni chimico-fisiche avviate con la tostatura. Con la fissazione delle molecole aromatiche nelle sostanze grasse si formeranno nuovi composti, quali gli oli aromatici che sospinti dallo sprigionamento dell'anidride carbonica (degasaggio) affioreranno attraverso i pori delle celle, che andranno ad arricchire l'infuso.

Trascorso qualche giorno infatti il caffè può risultare un poco più scuro e presentare in superficie qualche goccia degli oli aromatici.

Magazzini del caffè Spa rispetta rigorosi tempi minimi e massimi di stagionatura del caffè tostato in grani, definiti per le singole tipologie.

Ancora più delicata è la fase di degasaggio del caffè macinato, necessaria per liberare l'anidride carbonica che si sprigiona dopo tale processo, in modo da poter confezionare i prodotti macinati quali il caffè per moka, per cialda, per capsula ed il caffè filtro, senza incorrere nell'aumento del volume della confezione che ne compromette l'integrità.

Il caffè macinato è particolarmente igroscopico e quindi se viene a contatto con l'aria è soggetto all'ossidazione dovuta all'umidità ed all'ossigeno presenti nell'atmosfera che ne impoverisce e declassa la miscela. In particolare l'ossigeno provoca l'ossidazione delle sostanze aromatiche e soprattutto di quelle grasse ed oleose, con conseguente irrancidimento del prodotto (nel caso dell'espresso, oltre al sapore rancido la crema diviene chiara ed evanescente ed il corpo blando).

Magazzini del caffè Spa degasa il caffè macinato in appositi silos in atmosfera controllata mediante l'inserimento di azoto (gas inerte) in sostituzione dell'atmosfera in modo da non alterare le caratteristiche del caffè.

La macinatura ha anch'essa un ruolo fondamentale per ottenere un buon caffè in tazza. Il grado di macinatura differisce a seconda del tipo di somministrazione desiderato.

Il grado di macinatura passa da essere finissimo a grossolano a seconda si prepari il caffè alla turca, l'espresso, le cialde o capsule, la moka, il caffè regular (detto anche caffè filtro o all'americana).

Macinatura moka Macinatura espresso


Rispetto all'uso deputato, un caffè macinato troppo grossolano darà una bevanda sotto estratta e quindi acquosa, inconsistente di corpo, con una crema sottile e poco persistente (se in espresso/cialda/capsula), mentre un caffè macinato troppo fine genererà una bevanda sovra estratta dal sapore bruciato, amaro, astringente ed una crema bianca inconsistente al centro ed un cerchio nero ai bordi della tazzina (se in espresso/cialda/capsula).

Magazzini del caffè Spa garantisce la costante corretta macinatura dei propri prodotti mediante continui controlli in produzione della granulometria e della corretta erogazione.

Caffe sottoestratto 1024x768 Caffe sovraestratto 1024x768
Caffe estratto correttamente